Patto filiere nautica e agroalimentare

Parte da Sassari il progetto "Cambusa", programma nato per mettere insieme la filiera del turismo nautico e quella delle produzioni agroalimentari di qualità, tessendo una rete imprenditoriale e di servizi nei porti di Sardegna, Liguria, Isola D'Elba, Corsica e Sud della Francia. Il lancio del progetto, sviluppato all'interno del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, è stato fatto dal presidente della Camera di commercio di Sassari, come capofila, Gavino Sini, dal responsabile di Assonautica Norda Sardegna, Italo Senes, e dai rappresentanti degli altri enti coinvolti (Università di Sassari, Assonautica La Spezia, Comune di Capoliveri, Comune di Bonifacio, France Station Nautique). L'obiettivo è quello di offrire ai diportisti che approdano nei porti coinvolti una serie di servizi: dall'acquisto di prodotti agroalimentari locali e di qualità selezionata, per arrivare alla prenotazione dei posti barca. Tutto fruibile con una piattaforma digitale condivisa e una app per smartphone. La prima fase del progetto sarà quella di individuare le aziende interessate a partecipare alla piattaforma "Cambusa" e di selezionarle in base a un preciso disciplinare che metterà al primo posto la qualità dei prodotti. Contemporaneamente saranno intervistati centinaia di diportisti per capire quali siano le richieste dei target del progetto e provare a soddisfarle con l'offerta migliore possibile. Il progetto ha una durata di tre anni, rinnovabili, e superata la prima fase organizzativa, l'offerta di prodotti e servizi dovrebbe essere fruibile dal prossimo anno.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. SardegnaLive
  2. Sardegna News
  3. SardegnaLive
  4. SardiniaPost

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Badesi

    FARMACIE DI TURNO